Scuola di Musica
Associazione Culturale
Compagnia San Filippo

Fabienne Liuzzo

Propedeutica Musicale

La musica offre uno spazio simbolico e relazionale per l’attuazione di processi di cooperazione e socializzazione, l’acquisizione di strumenti di conoscenza e autodeterminazione, la valorizzazione della creatività e della partecipazione, lo sviluppo del senso di appartenenza a una comunità, nonché l’interazione fra culture diverse. L’apprendimento della musica nella scuola si articola sul livello esperienziale della produzione mediante l’azione diretta su materiali sonori proposti e attraverso l’attività corale e di musica d’insieme da cui scaturiscono costruzioni ed elaborazioni di significati personali, sociali e culturali.

Alla musica ci si accosta facendo musica e non cominciando con l'imparare le note, le quali non sono che la registrazione grafica delle nostre invenzioni sonore, e come tali ne sono una conseguenza e non una premessa; il primo apprendimento della musica, incluso l'avvio alla lettura e alla scrittura della notazione, scaturisce sempre dall'esperienza musicale e nasce quindi da un approccio esplorativo e sperimentale. Il canto, la pratica degli strumenti musicali, l’ascolto e la produzione creativa favoriscono lo sviluppo della musicalità che è in ognuno di noi e promuovono l’integrazione delle componenti cognitive e affettivo-sociali della personalità. In particolare, attraverso l’esperienza del far musica insieme, ognuno può apprendere a leggere e a scrivere musica, a comporla e ad improvvisarla.

La musica, soprattutto nella fase del primo apprendimento, non è separabile dalle altre attività espressive (linguaggio, gesto, immagine, danza); tali attività si intersecano, si associano, si confrontano, mutuano spunti l'una dall'altra, trovando la massima coesione nell'approccio fantastico e creativo e impiegando come materiale tutto ciò che appartiene al loro potenziale comunicativo. Inoltre, da ogni esperienza musicale discendono le adeguate fasi di riflessione estetica, formale e storica, le prime acquisizioni tecnico-esecutive e le necessarie deduzioni di stampo teorico- razionale, sempre nel rispetto del momento evolutivo degli allievi con cui si lavora; ciò conduce ad una conoscenza molto ben interiorizzata - in quanto personalmente sperimentata - non solo delle diverse musiche possibili ma del fenomeno musicale in sé.